NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Processo operativo Ecodisinfest per sistemi di trattamento aria centralizzati

Ecodisinfest opera con metodi di pulizia in conformità con le leggi Nazionali od Europee, in aconformità con le legislazioni riguardanti la sicurezza dei propri operatori, degli occupanti dell’edificio e nel rispetto dell’ambiente.

  1. Pulizia e disincrostazione dalle torri evaporative e dalle unità di trattamento aria (UTA) mediante idropulitrice e getti di  vapore secco saturo a 160C°.

    Pulizia di tutte le unità di distribuzione dell'aria e dei dispositivi di servizio erogazione aria; le superfici, e tutti i componenti quali pale di ventole, ventilatori, deflettori d’aria, valvole di tiraggio, qualsiasi tipo di diffusore, collettori, condensatori e drenaggi vari saranno accuratamente puliti dai contaminanti depositati.

  2. Disinfezione dalle torri evaporative e dalle unità di trattamento aria (UTA) solo con sanificanti approvati dall'EPA (autorità mondiale per la protezione ambientale).
  3. Video ispezione ed analisi microbiologiche delle condotte di aria.
  4. Sezionamento in segmenti di circa 20 metri lineari delle condotte di aria di mandata e di aspirazione.

    Qualora risulti impossibile o particolarmente difficoltoso l’accesso a determinate parti, sarà effettuata la creazione di appositi portelli e aperture di servizio nel sistema. In questo modo sarà possibile procedere correttamente ed in sicurezza alla pulizia meccanica. Eventuali aperture saranno effettuate nel rispetto della norma UNI EN 12097 e non comprometteranno la struttura e l’integrità/produttività del sistema di ventilazione.

  5. Rimozione meccanica ed aspirazione del particolato presente nei canali con attrezzature specifiche.

    Le macchine utilizzate per la rimozione dello sporco presente, operano in modo tale da assicurare la pressione negativa dell’impianto durante tutte le fasi di pulizia, questo per potere garantire, dopo il distaccamento e una totale raccolta dei residui rimossi dal sistema. La raccolta dei residui avviene senza pericoli di dispersioni all’interno degli ambienti, infatti tutti gli accessori delle macchine di aspirazione utilizzati all’interno dello stabile, compresi aspiratori a mano ed aspiraliquidi, sono dotati di filtro assoluto (filtro HEPA).

    Ogni accessorio o macchinario di aspirazione, utilizzato all’esterno della struttura, è dotato di un adeguato sistema di filtrazione e di recupero dei detriti/polveri, in modo da contenerli ed impedire la re-immissione dello sporco rimosso dall’impianto, all’interno della stessa o di altre strutture/reparti adiacenti. Tutti I detriti rimossi dall’impianto di ventilazione saranno smaltiti in conformità con le leggi o normative nazionali/europee vigenti.

    Ecodisinfest usa metodi e sistemi che non danneggiano le parti soggette a rottura presenti all’interno dei condotti e i vari componenti e che non rendono porose le superfici di distribuzione dell’aria, le quali devono assolutamente restare lisce e scorrevoli.

  6. Sanificazione di tutto l'impianto con aerosolizzatore ULV.

    Gli agenti biocidi, saranno utilizzati solo nel caso esista  presenza di miceti o batteri, oppure che ci sia un livello di proliferazione inaccettabile riscontrato durante la fase di test e controllo dell’impianto, in accordo con le Linee Guida emanate in seguito alla Conferenza Stato-Regioni del 2006. Ad ogni modo qualsiasi applicazione di prodotti chimici Biocidi, sarà eseguita solo dopo avere accuratamente rimosso tutti i detriti e lo sporco solido dall’impianto come da dettami NADCA.

  7. Video ispezione ed analisi microbiologiche di verifica.

Alla conclusione dei lavori, ciene rilasciata al proprietario dell’impianto o al committente una relazione conclusiva con i seguenti allegati:

  • Documentazione visiva di ogni locale che attesta l’avvenuta rimozione dello sporco, confronto prima e dopo la pulizia. Con le riprese video effettuate prima e dopo la pulizia sarà creato un database comprendente: nome/numero edificio/locale e video corrispondente.
  • Elenco completo delle parti del sistema danneggiate o che necessitano di riparazione o sostituzione.
  • Censimento e numerazione portelli ed aperture effettuate sulle condotte.
  • Analisi della eventuale carica microbica, campionamento mediante tampone o garza sterile sui punti critici individuati dagli operatori o dal committente. Le analisi vengono effettuate prima e dopo l'intervento di pulizia dell'impianto di trattamento dell'aria per poter valutare l'efficacia del trattamento.

Visualizza la galleria fotografica 1

 

Visualizza la galleria fotografica 2

Visualizza il filmati della videoispezione