NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Processo operativo Ecodisinfest per sistemi di trattamento aria fan-coils e split

  1. Rimozione della carcassa esterna, asportazione dello sporco grossolano mediante aspiratore specifico per polveri pericolose.

    Le macchine utilizzate per la rimozione dello sporco presente garantiscono una raccolta dei residui senza pericoli di dispersioni all’interno degli ambienti, infatti tutti gli accessori delle macchine di aspirazione utilizzati all’interno dello stabile, compresi aspiratori a mano ed aspiraliquidi, sono dotati di filtro assoluto (filtro HEPA).

    Ogni accessorio o macchinario di aspirazione, utilizzato all’esterno della struttura, è dotato di un adeguato sistema di filtrazione e di recupero dei detriti/polveri, in modo da contenerli ed impedire la re-immissione dello sporco rimosso, all’interno della stessa o di altre strutture/reparti adiacenti. Tutti I detriti rimossi saranno smaltiti in conformità con le leggi o normative nazionali/europee vigenti.

  2. Energica pulitura dei filtri, del canale di condensa e delle batterie di scambio termico mediante l'innovativo metodo del vapore secco saturo a 160C° che deterge, pulisce e sterilizza istantaneamente
  3. Successiva disinfezione degli stessi con specifico disinfettante e deodorante.
  4. Collocazione nella canaletta di condensa di un disinfettante solido a lento rilascio che assicura la disinfezione tra un intervento e l'altro.

Il protocollo prevede solamente l'uso di disinfettanti  approvati dall'EPA.

A garanzia dell'efficacia del nostro intervento offriamo un servizio di monitoraggio mediante analisi batteriologica dell'aria prima e dopo il trattamento.

Visualizza il video

Visualizza il video (English version)

Visualizza la galleria fotograficaVisualizza la galleria fotografica